lunedì 2 maggio 2011

( FUORI TEMA).. SHARE A PAINTING con Mens Sana

Mi perdonate se, per una volta, esco un po' dal mio stesso seminato? ^-^
D'altronde non avrei mai potuto resistere ad un'iniziativa tanto intrigante tanto quella proposta da Mens Sana: condividere un dipinto che ci piace, e commentarlo.

D'obbligo, una premessa: pur avendo frequentato a suo tempo il Liceo Classico la mia formazione artistica è abbastanza lacunosa: la lezione tipo consisteva in una ventina di studenti assonnati chiusi al buio e in carenza di ossigeno all'interno della stanza audiovisivi, con le diapositive - sempre le stesse, da trenta e più anni - che si susseguivano con cadenza monotona e la voce monocorde del prof che elencava, leggendoli, una serie di dettagli tecnici.
Nulla, insomma, dell'idea che mi sono fatta - da autodidatta - dell'arte come qualcosa di vivo e vibrante, capace di comunicare emozioni tanto quanto la pagina di un romanzo.
Mi perdonerete perciò se il mio approccio con la pittura è un tantino "ingenuo", un po' alla Mary Poppins (credo di aver già scritto questo in un post precedente, o forse in qualche commento) che salta insieme a Bert nei quadri disegnati con il gessetto sul marciapiede, godendosi una bella giornata immaginaria in campagna.

Il quadro che ho scelto, dunque, è questo:





Intitolato Viandante sul mare di Nebbia, di Caspar David Friedrich, pittore tedesco vissuto a cavallo tra il 1700 e il 1800. Non so perchè ma mi ha sempre suggestionato l'immagine di quest'uomo solitario, immerso nella contemplazione di un paesaggio velato di nebbia; forse perchè amo le Dolomiti, forse perchè da adolescente ritrovavo in questa figura la me stessa che ero, sospesa a contemplare le nebbie che aveva dentro di me in cerca di una strada, forse perchè - aggiungo adesso, con un pizzico di maturità in più - trovo nella solitudine di quest'uomo l'essenza stessa del nostro essere umani, mai completamente in grado di comprenderci e mai completamente compresi, ciascuno dritto in cima al proprio sperone di roccia, in contemplazione.
Un quadro che, tutto sommato, mi ha sempre trasmesso una sensazione di serenità.

L'ho detto e lo ripeto, mi accosto alla pittura con la piena consapevolezza della mia ignoranza, sperando che chi di voi davvero se ne intende - e chi ha sputato sangue e sudore sui libretti universitari in nome dell'arte - vorrà essere clemente se non ho centrato pienamente il messaggio dell'artista.. ^_^

5 commenti:

  1. Grazie di aver partecipato... potresti inaugurare l'etichetta Parentesi d'arte o Viaggi di colore... del resto il mondo delle arti visive ha molti legami con quello letterario... non credi? trovo che uscire dal seminato ogni tanto sia salutare...

    RispondiElimina
  2. E' davvero un bellissimo dipinto, il favorito di mia zia tra l'altro. Credo che prima o poi aderiremo anche noi a questa bella iniziativa. Ogni tanto abbiamo parlato di pittori dell'ottocento inglese, ma non ci siamo mai neppure lontanamente occupate di arte. Potrebbe essere interessante. E non preoccuparti: anche io sono una Mary Poppins pur avendo lo zio storico e il nonno famoso critico d'arte quindi!

    RispondiElimina
  3. Che bella iniziativa!!! Adesso vado a dare un'occhiata!
    Anch'io come te non ho alle spalla molta teoria. Quindi, quando osservo un quadro, mi limito soltanto a giudicarlo in base a quello che riesce a far scaturire dalla mia anima o a quello che trasmette.
    Questo quadro poi è fantastico...per una come me che ha sempre la testa sulle nuvole, è perfetto!
    Quando lo guardo m'immedesimo nel personaggio e la mia testa va subito all'Infinito di Leopardi!!!
    Ciao
    Cri

    RispondiElimina
  4. Che bella iniziativa, credo che aderirò anche io! Il quadro che hai scelto è magnifico, e penso tu ne abbia fatto anche un'ottima analisi^^
    Friedrich amava molto questi scenari, penso al suo 'monaco in riva al mare', sfondi di tematiche tipicamente romantiche, basati sull'idea dell'uomo dinnanzi ad una natura maestosa e imponente. Ti fa pensare all'assoluto, all'infinito, ma anche alla solitudine e all'incertezza, come tu giustamente hai sottolineato...Un quadro davvero splendido!

    RispondiElimina
  5. adoro questo quadro da sempre!!!

    RispondiElimina